CRONACA

Mentre il Comune apre una porta ad ulteriori approfondimenti

Caso Apcoa, i commercianti: "Spariti pure i cambiaspiccioli, vengono tutti da noi"

giovedģ 16 marzo 2017

Prima c'erano le colonnine cambia-spiccioli, poi le hanno tolte: oggi non si puņ pagare con i soldi di carta ma solo con spiccioli e bancomat. Chi non ha nč l'uno nč l'altro, quindi, non puņ cambiare con la macchinetta e viene sempre nei negozi e tabaccai a chiedere il camvio, un incubo". Questa l'ennesima voce dei commercianti di piazza della Vittoria a Genova, sul parcheggio gestito da Apcoa che sta scatenando decine di commenti inferociti dei genovesi.


GENOVA - "Prima c'erano le colonnine cambia-spiccioli, poi le hanno tolte: oggi non si può pagare con i soldi di carta ma solo con spiccioli e bancomat. Chi non ha nè l'uno nè l'altro, quindi, non può cambiare con la macchinetta e viene sempre nei negozi e tabaccai a chiedere il camvio, un incubo". Questa l'ennesima voce dei commercianti di piazza della Vittoria a Genova, sul parcheggio gestito da Apcoa che sta scatenando decine di commenti inferociti dei genovesi (leggete i post a commento dei nostri servizi...).

Intanto il Comune di Genova continua a ripetere che la concessione scade nel 2054 "anche se io un contratto concessorio così non lo farei" ha detto l'assessore Anna Maria Dagnino. "In questi anni ho fatto decine di approfondimenti, ma ciò non esclude che se ne possano fare altri" chiude, sempre rispondendo alle ripetute domande su una possibile modifica della concessione.

Commenti



I NOSTRI BLOG