CULTURA

Opera commissionata dal Teatro, non accadeva dal 1892

Carlo Felice, cresce l'attesa per il debutto di 'Miseria e nobiltà' in programma il 23 febbraio

venerdì 16 febbraio 2018

Un appuntamento unico che ha suscitato già molto interesse, molti gli di ospiti illustri che hanno già confermato la loro presenza a cominciare dai compositori contemporanei , colleghi del Maestro Tutino, la critica nazionale e internazionale, Sovrintendenti di alcune Fondazioni Lirico-sinfoniche tra cui Walter Vergnano del Regio di Torino, Carlo Fontana Presidente dell’AGIS e le massime autorità liguri e genovesi


GENOVA - Tutta l’Italia della musica ha i riflettori puntati sul Teatro Carlo Felice che venerdì 23 febbraio alle ore 20.30 con repliche fino al 1° marzo, andrà in scena in prima assoluta con Miseria e nobiltà di Marco Tutino su libretto di Luca Rossi e Fabio Ceresa con la regia di Rosetta Cucchi.

Un evento che non si ripeteva dal 1892 anno in cui la città di Genova commissionò il Cristoforo Colombo ad Alberto Franchetti, su libretto di Luigi Illica ,eseguita in occasione delle Feste Colombiane per il 4º centenario della scoperta dell'America sotto la direzione di Luigi Mancinelli.

Un appuntamento unico che ha suscitato già molto interesse, molti gli di ospiti illustri che hanno già confermato la loro presenza a cominciare dai compositori contemporanei , colleghi del Maestro Tutino, la critica nazionale e internazionale, Sovrintendenti di alcune Fondazioni Lirico-sinfoniche tra cui Walter Vergnano del Regio di Torino, Carlo Fontana Presidente dell’AGIS  e le massime autorità liguri e genovesi.

Galleria fotografica


Commenti


I NOSTRI BLOG