CRONACA

La decisione dei vigili dopo i tanti casi nella mattinata

Boom di cadute, De Ferrari chiusa: colpa della cera dopo la fiaccolata

venerd́ 14 luglio 2017



GENOVA -  La cera caduta a terra dalle fiaccole dei partecipanti a una manifestazione contro l'obbligo delle vaccinazioni del decreto Lorenzin ha creato uno strato scivoloso in piazza De Ferrari a Genova che ha provocato diverse cadute di passanti e costretto i vigili a disporre la provvisoria chiusura dell'area.

Alcune persone sono scivolate sul pavé della piazza senza riportare gravi conseguenze. Sul posto sono intervenuti i vigili urbani e gli operatori di Aster che hanno isolato l'area e steso della sabbia per scongiurare nuove cadute.

Il transito è rimasto interdetto nel pomeriggio in gran parte della piazza, tutto intorno alla fontana. Ieri sera diverse centinaia di persone hanno manifestato per chiedere la libertà di scelta sui vaccini partendo dalla stazione Brignole e arrivando al Porto Antico dopo essere passati in piazza De Ferrari.

Come da prassi, il costo della bonifica sarà a carico dei responsabili e non peserà sulle tasche dei cittadini. E' quanto spiega il Comune di Genova in una nota a proposito della chiusura di piazza De Ferrari per ripulire la pavimentazione dalla cera caduta dalle fiaccole durante la marcia contro le norme previste dal governo sui vaccini ieri sera.

"Gli agenti del I Distretto della Polizia Municipale - spiega l'assessore alla Sicurezza Stefano Garassino - sono intervenuti per determinare l'origine del problema, identificando i legali responsabili tra i partecipanti ad una manifestazione che si è tenuta ieri sera. L'ipotesi è che la sostanza sia stata dispersa dalle torce usate. Dopo i necessari accertamenti, se sarà provata la responsabilità, la stessa Polizia Municipale provvederà alla contestazione".

Commenti



I NOSTRI BLOG