CRONACA

Bagnasco, interessi dietro silenzio su persecuzioni cristiani

mercoledý 08 aprile 2015



GENOVA - Ci sono anche "gli interessi economici, gli affari" dietro il silenzio dell'Occidente davanti alla feroce persecuzione dei cristiani. Lo afferma il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, in un'intervista trasmessa dal Tg di Tv2000.

"Dobbiamo suscitare in tutti i modi possibili una grande mobilitazione, non solo internazionale ma mondiale. Una mobilitazione che sia di vero, efficace, pubblico sostegno a tutti i musulmani moderati che intendono reagire a questa ferocia inaudita e inaccettabile per la civiltà. È stato estremamente grave il fatto di aver taciuto sulla persecuzione delle minoranze religiose e in particolare dei cristiani. E' un fatto gravissimo, che smentisce quella cultura dei diritti che l'Occidente tanto declama ad alta voce. Questo silenzio colpevole è dovuto a paura e a interesse", ha sottolineato Bagnasco.

Commenti



I NOSTRI BLOG