CRONACA

Nel primo pomeriggio un altro nubifragio sul capoluogo ligure

Alluvione: Genova sotto shock, a Bavari spunta l'arcobaleno

lunedì 13 ottobre 2014

"Serve un tavolo di coordinamento più ampio, è l'ora di cambiare. C'è gente che ha perso tutto di nuovo, non gli si può chiedere di rialzarsi da soli". Parole di Sampietro, presidente regionale di Confagricoltura, sul problema del dissesto idrogeologico e dell'alluvione che ha colpito la nostra regione.


GENOVA - Il violento temporale che ha colpito Genova intorno alle ore 15 è durato circa un quarto d'ora. La perturbazione è passata veloce sulla città, spostandosi da ponente a levante. L'intensità e la violenza della pioggia hanno ridotto a pochi metri la visibilità e hanno creato numerosi ma brevi allagamenti in diverse strade.

Rimangono le criticità in Fontanabuona. Restano isolate varie frazioni nel comune di Cicagna a causa delle frane: Mortasco, Molinetta, Scanielli. Quindici famiglie, che abitano in località Canivella, rischiano l'isolamento totale. È già stata fatta la stima del danno complessivo per tutto il comune di Cicagna, circa 250.000 euro.

A Neirone restano isolate le frazione di Bassi e di Forcossino. Resta attivo a Moconesi il centro di presidio avanzato dei Vigili del Fuoco di Chiavari per monitorare la situazione in tutta la Val Fontanabuona. A Recco, uno dei Comuni più colpiti sabato, i disagi sono rientrati e si sta organizzando lo smaltimento del materiale alluvionato. A Chiavari, Gos, gruppo operativo di sicurezza, ha ulteriormente rinviato la partita di Serie B Virtus Entella-Ternana a data da destinarsi, si pensa il 4 novembre.

Una giornata quella di lunedì in cui la situazione è stata drammatica tra Arquata e Serravalle Scrivia. Frana sulla provinciale 456. Gravi danni a Rossiglione. Preoccupa lo Stura. L'aeroporto di Genova, la ferrovia e l'autostrada A7 sono stati a lungo in tilt. 

Lo Sblocca Italia conterrà delle misure per accelerare gli interventi dopo l'alluvione di Genova. Lo ha annunciato la relatrice al provvedimento, Chiara Braga. E' in arrivo un emendamento "per l'affidamento immediato di opere rilevanti e urgenti di contrasto al dissesto idrogeologico, anche sopra la soglia comunitaria degli appalti", ha detto.

TASSE - La Giunta comunale deliberato la sospensione fino al 31 dicembre 2014 del pagamento delle rate IMU, TASI, TARI  e COSAP da parte di coloro che abbiano subito danni a seguito degli eventi alluvionali del 9 e 10 ottobre 2014. Gli interessati dovranno presentare autocertificazione compilando il modulo che è possibile scaricare fin d’ora dal sito www.comune.genova.it.

LE SCUOLE - Il Comune di Genova ha disposto per domani la sospensione didattica in accordo con il Prefetto. Nell'entroterra scuole chiuse anche a Montoggio, Valbrevenna, Casella, Savignone, Serra Riccò, Sant'Olcese, e in Vallestura nei comuni di Campoligure, Rossiglione e Masone. Aperte a Mignanego, Campomorone e Ceranesi. 

LA PIOGGIA - Secondo quanto riferisce Arpal in tre ore, dalle 5.10 alle 8.10, sono caduti 118 mm di pioggia e a Campo ligure, tra le 8.10 e 9.10, sono caduti 74 mm di pioggia.

Il Comune di Genova ribadisce che "sono comunicazioni ufficiali di protezione civile solo quelle diffuse attraverso i propri canali di informazione istituzionale: sms, display a messaggistica variabile, comunicati stampa, sito istituzionale, facebook e twitter del Comune e della protezione civile comunale, sistemi di chiamata massiva".

I TRENI - Ferrovie informa che tutti i circa 50 viaggiatori dei due treni bloccati per l'allagamento dei binari sul tratto Acqui Terme-Genova a Campo ligure e a Rossiglione sono stati trasbordati su bus. Nessun treno è fermo in linea, sono tutti in stazione e non c’è nessun pericolo di sicurezza per i viaggiatori. A Rossiglione le Ferrovie dello Stato hanno attivato il servizio sostitutivo di autobus reso però difficile dalle strade allagate.

AZZURRI PER GENOVA - Il presidente della Figc, Carlo Tavecchio, ha annuncia il sostegno degli Azzurri ai luoghi alluvionati. "Ci offriamo come strumento per la ricostruzione, per questo l'amichevole Italia-Albania del 18 novembre si giocherà a Genova". 

PROTEZIONE CIVILE - Sono state attivate le colonne mobili regionali del Piemonte e dell'Emilia Romagna e tre colonne mobili di organizzazioni di volontariato di protezione civile di livello nazionale, Anpas, Fir-CB e Prociv Italia, per un totale di 243 operatori e 66 mezzi. Sul territorio, sono operative oltre 250 unità dei Vigili del Fuoco, 200 militari dell'esercito per ripristinare la viabilità, più di 300 unità delle forze di polizia, oltre 120 unità della Croce Rossa Italiana e oltre 700 volontari del sistema regionale, cui si aggiunge il personale di Regione, prefetture ed enti locali e quello delle aziende dei servizi.

MILITARI SUL CAMPO - Anche la Marina militare è a Genova per aiutare la popolazione. Sono arrivati anche gli uomini del Gruppo Operativo Subacquei (Gos) della Marina Militare. Un team di Palombari di Comsubin è attualmente impegnato nella zona Brignole/Foce in supporto alla popolazione con le proprie attrezzature specialistiche e alcune motopompe fornite dall'Arsenale della Marina Militare. 

Galleria fotografica


Commenti


I NOSTRI BLOG

zeneize tomorrow
Grif House
Samp Place