TURISMO

Presentato dalla Regione alla Borsa internazionale del turismo

Alla Spezia non solo le Cinque Terre: nasce il brand "Golfo e terre dei poeti"

luned́ 12 febbraio 2018
Alla Spezia non solo le Cinque Terre: nasce il brand

LA SPEZIA - Il 'Golfo e terre dei poeti' come nuova destinazione turistica. La prima destinazione turistica legata non a un luogo ma ad un territorio nata in Liguria, è stata presentata alla Borsa internazionale del turismo di Milano nello stand della Regione Liguria.

La proposta riguarda il territorio del golfo della Spezia, che comprende oltre al capoluogo Lerici, Porto Venere, Ameglia e Riccò del Golfo e per la prima volta la loro promozione sarà unica. Una porzione di territorio per secoli frequentata e 'cantata' da poeti e intellettuali, da Dante a Giudici, sino a oggi considerata porta delle Cinque Terre ma che si candida ad avere un proprio potere di attrazione.

Una scelta strategica per "affiancare La Spezia e i suoi dintorni dalla posizione di 'sorella povera' delle Cinque Terre" ha detto l'assessore al turismo della Spezia Paolo Asti. L'operazione, definita Dmo, verrà gestita da FourTourism di José Ejarque Bernet, "il Messi del turismo" ha detto Asti, che si occuperà del marketing turistico, del brand 'Golfo e terre dei poeti' e del coordinamento dell'offerta.

"Non l'ennesima scatola ma un obiettivo concreto: trasformare un territorio meno percepito sul mercato turistico come nuova destinazione che aggiunga valore alla Liguria. Stiamo correndo per essere pienamente operativi all'inizio dell'estate" ha detto Ejarque. Un milione di euro raccolti dai Comuni entro un anno con la tassa di soggiorno saranno investiti in azioni che implementeranno i servizi in accordo con gli operatori del territorio.

Alla presentazione erano presenti anche il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini e l'assessore regionale al Turismo Gianni Berrino. "Vogliamo sfidare il mercato - ha detto Peracchini - Abbiamo storia, mare, ambiente e molto altro. Finora abbiamo vissuto di riflesso alle Cinque Terre e di crociere, ora vogliamo fare un passo in avanti". Berrino ha elogiato l'esempio spezzino, primo territorio a partire "verso un'offerta turistica che vuol unire territori e che punta sempre più alla qualità".

Commenti


I NOSTRI BLOG