CRONACA

╚ lo stesso che fece volare la bandiera durante Albania-Serbia

Albanese fermato con un drone sul Fasce: forse ingaggiato dai tifosi del Genoa

giovedý 20 aprile 2017
Albanese fermato con un drone sul Fasce: forse ingaggiato dai tifosi del Genoa

GENOVA - Il cittadino albanese fermato nei giorni scorsi mentre faceva volare un drone sul Monte Fasce a Genova potrebbe essere stato ingaggiato per fare volare uno striscione provocatorio sullo stadio durante la partita Genoa-Atalanta. L'ipotesi, al vaglio degli investigatori della squadra mobile di Genova, è stata ribadita dal procuratore capo Francesco Cozzi nel corso della sua audizione alla Commissione parlamentare antimafia che si occupa dei rapporti tra tifo e criminalità.

L'uomo aveva guidato il drone con la bandiera della Grande Albania sullo stadio di Tirana durante la partita Serbia- Albania, disputata nell'ottobre 2015 e valevole per gli Europei, provocando gravi incidenti fra i tifosi delle due squadre. Come mai l'albanese, si domandano gli inquirenti, era sul Monte Fasce e stava telecomandando quel drone e proprio in un momento in cui la tifoseria del Genoa era in forte contrasto con il presidente Enrico Preziosi?

Visto il precedente, per gli investigatori, potrebbe essere stato programmato un passaggio di uno striscione sullo stadio. "Stiamo valutando la cosa - ha detto Cozzi - perché quella presenza ci pare strana proprio in un periodo di tensione".

Commenti



I NOSTRI BLOG