CRONACA

Multe ai non residenti che scaricano spazzatura

Agenti in borghese ai cassonetti contro i 'furbetti della spazzatura'

venerd́ 17 febbraio 2017
Agenti in borghese ai cassonetti contro i 'furbetti della spazzatura'

SAVONA - Sei persone sono state multate questa mattina da agenti in borghese della Polizia Municipale di Savona per aver gettato dei sacchi di rifiuti nei cassonetti della città pur non essendo residenti. I primi controlli a sorpresa sono scattati all'alba al confine con la vicina Albissola Marina. In due ore sei automobilisti sono stati sorpresi a scaricare rifiuti nei cassonetti: per ognuno è scattata una sanzione di 50 euro.

L'obiettivo è quello di contrastare i "furbetti della spazzatura", ossia i residenti dei comuni vicini che, per evitare di fare la raccolta differenziata obbligatoria, caricano in macchina i rifiuti e li gettano nei cassonetti ai confini del capoluogo, dove la differenziata non è ancora obbligatoria.

Soddisfazione da parte dell'assessore all'Ambiente, Pietro Santi: "Questi sono i primi risultati della 'tolleranza zero' - ha spiegato - È impensabile che persone non residenti a Savona vengano a conferire nel nostro comune, cosa che comporta un aumento della spesa per i cittadini savonesi per i maggiori costi di conferimento in discarica".

Commenti



I NOSTRI BLOG