CRONACA

L'uomo avrebbe palpeggiato e baciato la minore nella sua cabina

"Diadema": addetto alle pulizie accusato di violenza, Costa Crociere: "Massima collaborazione"

sabato 24 ottobre 2015

A bordo della Costa Diadema un addetto alle pulizie è indagato con l’accusa di violenza sessuale su una minore.


LA SPEZIA - Un 50enne di origine honduregna, addetto alle pulizie a bordo della 'Costa Diadema', è accusato di violenza sessuale ai danni di una quindicenne, avvenuta nella cabina di quest'ultima. L'episodio risale al primo  pomeriggio di ieri, quando la nave da crociera era ormeggiata al terminal spezzino.

La ragazzina, che viaggiava con i propri zii, si sarebbe alzata da tavola per rientrare nella propria cabina, dove è stata raggiunta dall'uomo che avrebbe cominciato a palpeggiarla, toccandole le parti intime, e a baciarla. Dopo pochi istanti la minore è riuscita a divincolarsi e a fuggire.

Gli zii, ai quali la ragazza ha chiesto aiuto e raccontato ogni cosa, hanno a loro volta informato il comandante della nave, che si è subito rivolto alla Polizia di Frontiera.

Costa Crociere, in una nota, fa sapere che a bordo della nave sono state intraprese le azioni necessarie per ‎le opportune verifiche e per offrire assistenza all'ospite. Il Comandante di Costa Diadema ha provveduto immediatamente a riportare il fatto ‎alle autorità competenti. Costa sta garantendo la sua piena collaborazione ‎alle autorità di polizia italiana impegnate nelle indagini. La Compagnia sta seguendo il corso delle indagini, e continuerà  ad offrire totale disponibilità agli inquirenti e la dovuta assistenza alle persone coinvolte

Commenti